Come scegliere il miglior Monitor 4K UHD

La guida completa all'acquisto del monitor che fa per te!

Scegli il tuo nuovo Monitor UHD 4K!

Per prima cosa bisogna capire l’uso che devi fare del tuo nuovo monitor: ti serve per la casa, per il lavoro o per il gaming? 

Riproduci video

Sicuramente prima di scegliere il tuo monitor devi stabilire lo spazio in cui lo si vuole collocare e, quindi, le sue dimensioni. La scelta delle dimensioni
Meglio acquistare un monitor più grande?
Se hai spazio a sufficienza sulla scrivania, e te lo puoi permettere, allora scegli un modello da 26-27 pollici.
Uno schermo più grande non vuol dire più spazio sul desktop del computer, perché la risoluzione è sempre la stessa sulla maggior parte dei modelli in commercio : vedrai, però, immagini più grandi, quindi ti sarà più semplice lavorare, guardare video ecc.
Se sei un gamer ovviamente apprezzerai la maggiore l'immersione nell'ambiente dei videogames, fai attenzione al tempo di risposta (espresso in ms), un dato tecnico che è fondamentale per chi gioca in quanto più è basso più si riduce l'effetto scia e più aumenta la nitidezza dell'immagine.
Se il monitor ti serve per attività grafiche o di progettazione, più grande sarà lo schermo, meglio lavorerai.
Per il lavoro è fondamentale il dato della luminosità (espresso in ms).
Se sei un patito di film e serie, ti conviene prendere un monitor tv che, oltre ad avere uno schermo più grande e il sintonizzatore TV, dispone di apposite interfacce per facilitare la connessione coi PC.
Per un utilizzo medio, scegli un modello da 23" / 24", che offre un buon rapporto tra costo, dimensione ed ergonomia d'uso, se hai più spazio a sufficienza ed un maggiore budget, scegli un modello da 27" / 32".
I monitor con frequenza di aggiornamento elevata sono disponibili in diverse frequenze di aggiornamento e quella a 144 Hz rappresenta un notevole miglioramento rispetto ai monitor standard da 60 Hz, che sono i più diffusi.
Non devi per forza acquistare il monitor con la frequenza di aggiornamento maggiore, che il tuo sistema è in grado di supportare. Cerca il monitor che ti offra la giusta combinazione di funzionalità. La priorità deve essere quella di trovare un display con frequenza di aggiornamento, risoluzione, dimensioni dello schermo adatti alle prestazioni del tuo computer.
Il monitor può visualizzare solo un'immagine alla frequenza con la quale il sistema la produce, è importante che la tua CPU e GPU siano in grado di completare questo processo in modo rapido. Se la CPU e CPU non sono in grado di fornire al monitor un numero sufficientemente elevato di fotogrammi, il tuo monitor non sarà in grado di produrre un'immagine con una frequenza di aggiornamento elevata, indipendentemente dal livello di qualità delle sue specifiche.
Se il tuo monitor ha una frequenza di aggiornamento da 144 Hz, ma la GPU sta fornendo solo 30 frame al secondo, tale frequenza di aggiornamento più elevata non viene utilizzata.
Altri aspetti non fondamentali sono:
- la finitura, cioè il pannello utilizzato, che può essere antiriflesso oppure lucido. In questo caso la scelta è puramente personale
- i movimenti che il monitor è in grado di produrre, alcuni modelli sono fissi altri possono essere mobili fino a arrivare a eseguire addirittura una rotazione su due assi
- l'attacco VESA, posto proprio dietro il monitor permette che l’elemento in questione sia agganciato su degli elementi diversi dalla classica base, cioè su bracci mobili o direttamente sulla parete.

Alcuni dei migliori Monitor 4K UHD selezionati dal nostro staff